Assisi, un viaggio nel cuore dell’Umbria

Assisi un viaggio nel cuore verde dell’Umbria, una regione denominata cuore verde dell’Italia dove si possono visitare meravigliose Città Medioevali e Borghi incantati immersi da verdi colline.

Continua il mio viaggio #raccontolamiaterra proprio nella mia Regione d’origine, e soprattutto in un luogo che vado a visitare molto spesso, dove trovo sempre pace e serenità.

Città di San Francesco e Santa Chiara, Assisi è un luogo pieno di edifici sacri, conservati perfettamente e ricchi di fascino, a prescindere da come tu sia arrivato ad Assisi: treno, autobus, la tua auto, a piedi, la prima tappa che ti consiglio di fare è la Basilica di Santa Maria degli Angeli  dove, nel suo interno potrai visitare la  Porziuncola  chiesa del IV secolo prediletta dal santo, che qui compose il Cantico delle Creature

Nella Basilica si trova anche il Transito, una stanzetta in pietra occupata dall’infermeria del convento, dove San Francesco trascorse gli ultimi giorni della sua vita prima di morirvi il 3 ottobre 1226.

Prosegui la tua visita per il Roseto della basilica, dove si narra che il santo si rotolasse per vincere il dubbio e la tentazione

Per salire ad Assisi, nella parte alta, hai due alternative: a piedi per la “Strada Mattonata” oppure sulla strada difronte alla Basilica troverai la fermata del pulman “Assisi Link” è rosso e non ti puoi sbagliare.

 





ASSISI LINK

Un nuovo servizio per la città di Assisi è presente dal 15 Dicembre 2019 e connette in un unico biglietto treno e bus, infatti con l’arrivo alla stazione ferroviaria di Assisi (Santa Maria degli Angeli) grazie a Assisi link, si potrà arrivare al  centro storico della città di San Francesco. 
Le corse degli autobus, hanno una frequenza di circa 30 minuti i biglietti sono disponibili ed acquistabili in unica soluzione su Trenitalia.com e in tutti i canali di vendita Trenitalia: Perugia-Assisi centro a partire da 4 euro, Roma-Assisi centro da 12,25 euro.



EVENTI AD ASSISI

  • Calendimaggio (primo weekend dopo il 1º maggio): rievocazione di vita medievale in una sfida fra le due fazioni cittadine di Parte de Sopra e Parte de Sotto, con cortei, rappresentazioni teatrali, musica, canti, danze e sbandieratori.
  • Festa della Mamma (seconda domenica di maggio), a memoria dell’istituzione di questa festa – per la prima volta in Italia – nel 1957, a Tordibetto, ad opera del parroco don Otello Migliosi.
  • Festa del Voto (22 giugno), rievoca la cacciata dei Saraceni da Assisi ad opera di Santa Chiara.
  • Palio di San Rufino (fine di agosto): rievocazione storica del periodo in cui Assisi era divisa in terzieri (San Francesco, San Rufino e Dive Mariae) con cortei, sbandieratori e tamburini della Compagnia Balestrieri di Assisi, i quali l’ultimo giorno si sfidano in una gara di tiro con la balestra.
  • Cavalcata di Satriano (settembre): fantini in costume d’epoca, ripercorrono il viaggio che i cavalieri assisani compirono per andare a prendere San Francesco a Nocera Umbra, affinché potesse morire nella sua città.
  • Festival internazionale per la Pace (settembre): si tengono concerti, seminari, tavole rotonde e mostre d’arte dedicate al tema della pace, della solidarietà e dell’ecologia.
  • Marcia per la pace Perugia-Assisi, (settembre – ottobre, biennale).
  • Festa di San Francesco (3 – 4 ottobre): si tengono solenni cerimonie liturgiche e manifestazioni civiche per celebrare il santo, patrono d’Italia, anche se dal 2008 è tornato ad essere giornata di lavoro e studio.
  • Rassegna cinematografica di Assisi (fine novembre), evento dedicato al cinema, agli attori ed ai registi italiani.
  • Nella notte tra del sette dicembre si celebra la Festa della Venuta accendendo grandi falò.
  • Palio di Pasqua Rosata, rievocazione storica del tradizionale palio originariamente tenuto nella giornata di Pentecoste

rimani informato sui miei tour #viaggiaconsaimon  iscrivi al mio blog

 





Rispondi